Compliance news

Il riconoscimento facciale in guerra, ovviamente senza consenso.

Il sistema di riconoscimento facciale potrebbe consentire di riconoscere infiltrati nemici, oppure di riconoscere le vittime di guerra. Tutto questo grazie ad un database che raccoglie i dati di migliaia di volti, raccolti però senza alcun consenso. Un metodo illegale e sanzionato in diversi Paesi. In Italia, il Garante per la Privacy, aveva sanzionato ClearView

Continua a leggere >
Social network

I nostri articoli: