Quanto tempo ci vuole per scoprire le tue password?

NordPass è un gestore che ha lo scopo di aiutare i suoi utenti ad organizzare le proprie password e ogni anno realizza una classifica di quelle più utilizzate, valutando anche il rischio di violazione di ogni Paese.

L’Italia, come la maggior parte dei paesi europei, presenta un indice di rischio elevato, con oltre 4 password trafugate e divulgate online pro capite. Le password continuano indebolirsi e le persone non mantengono un’adeguata attenzione su come usarle, abbassando così il tempo necessario per decifrarle.

In cima alla lista delle più utilizzate del 2021 in Italia, resta la password più usata a livello mondiale: “123456“.

Ma nella top 10 di NordPass ci sono anche un nome proprio e due squadre di calcio.

La seconda sequenza più utilizzata nel nostro Paese è “123456789“, seguita da “12345” e “12345678“.

Al quinto posto troviamo “qwerty“, al sesto “juventus“, al settimo “000000“, all’ottavo “password“.

La nona password più utilizzata in Italia è “andrea“. Tutte queste password sono in ogni caso estremamente deboli e anche solo con tecniche di “popular passwords” e/o “brute force” sono violabili al più in poche decine di secondi.

Al decimo posto c’è, infine, “napoli“: è stata utilizzata 167.987 volte.

Fra le curiosità riportate da NordPass scopriamo che un numero incredibile di persone ama usare il proprio nome come password, il codice “Onedirection” torna nell’elenco di quelle più utilizzate in diversi paesi, dopo essere misteriosamente scomparsa dalla lista del 2020, è piuttosto frequente utilizzare le parolacce come password.

Infine, il Liverpool potrebbe essere la squadra più famosa al mondo, a giudicare da quante volte questo nome è stato usato come password.

Per non rischiare di trovare la propria password fra la lista delle più utilizzate, è bene sceglierne una complessa, non usare mai quelle vecchie, aggiornarla regolarmente e controllarne la sicurezza, come viene esplicitamente spiegato in questo video di WIZER – Security Awareness Training, con i quali collaboriamo per la traduzione dei loro corsi, i quali sono semplici, veloci e innovativi.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email

Alcuni nostri clienti